SICUREZZA  ANTISISMICA

Edilgreen Solution sa utilizza una struttura portante di propria invenzione. Questa SISTEMA consiste in una struttura portante antisismica in legno lamellare ed acciaio, caratterizzata da innovativi sistemi sinergici di ancoraggio e di controventatura.

Tale sistema coniuga leggerezza strutturale ad elevata resistenza, alta duttilità e comportamento scatolare. Nasce dall’esigenza di proporre un’evoluzione dei sistemi lignei platform frame e misti legno-acciaio ad ossatura portante, che si sposi con le richieste sempre più esigenti in termini di sicurezza e libertà progettuale del mercato.

Il progetto dei c.a. sarà denunciato e depositato presso i competenti uffici comunali.

Nell’esecuzione dei c.a. verranno utilizzati materiali (cls. e ferro) corrispondenti alle prescrizioni di progetto la cui conformità sarà verificata da prove e controlli certificati secondo le modalità del Sistema Qualità

SOLAI La struttura fuori terra in elevazione dell’edificio e i solai sono costituiti da travi e pilastri in legno lamellare e giunti in acciaio. I solai sono eseguiti in legno lamellare con giunti in acciaio.

Isolamento acustico

 

Con i nostri isolamenti dormirete sonni tranquilli”

ECCO COME REALIZZARE LA MIGLIOR ACUSTICA !!!

Il  tema dell’isolamento acustico spesso viene affrontato in modo superficiale e i requisiti che dovrebbe avere rimangono purtroppo solo sulla carta, il nostro obiettivo è invece quello di realizzarlo grazie all’impegno e all’esperienza acquisita nella ricerca, utilizzando gli isolanti e le tecniche di posa che ci permettono di ottenere dei risultati eccellenti. Tutti sanno quanto sia fondamentale la tranquillità negli ambienti di casa, mentre non tutti sanno che i rumori si trasmettono, oltre che per via aerea (ad es. sento parlare, sento la televisione del vicino) anche in modo condotto, ovvero attraverso le murature che “trasportano” il rumore lungo le strutture a loro collegate (ad es. collegamento tra solai e pareti).

 

Per questo motivo alla base di tutte le pareti, quelle di divisione interna dei locali, quelle confinanti con le altre unità abitative e quelle perimetrali esterne vengono poste in opera delle strisce in EPDM “Aladin Stripe” della Rothoblaas di spessore di mm.5 e larghezza 9,5 cm. allo scopo di separare le pareti stesse dai solai evitando così la trasmissione dei rumori da impatto tra le varie strutture.

I rumori provenienti dagli alloggi attigui, degli oggetti che cadono o dei passi del nostro vicino di casa, possono disturbare la nostra tranquillità nei momenti meno opportuni, se l’isolamento acustico non è eseguito a regola d’arte i rumori possono diventare fastidiosi e assillanti disturbandoci in qualunque ora del giorno. Per ovviare a questo e per l’ottenimento delle migliori prestazioni in termini di isolamento acustico sopra alla struttura portante dei solai viene realizzato il cosiddetto “pavimento galleggiante”, secondo la seguente composizione: • controsoffitto in lastre di gesso rivestite; • lana di roccia bassa densità sp. 40 mm.; • Pannello OSB 3 sp. 18 mm.: • struttura portante composta da travi in legno lamellare industriale in abete • lana di roccia a bassa densità sp. 240 mm.; • pannello OSB 3 sp. 18 mm.; • massetto alleggerito sp. 100 mm.; • tapetto antivibrante sp. 8 mm.; • pannello radiante; • massetto in sabbia e cemento sp. 50 mm.: • pavimento in ceramica-gres-legno (a seconda dell’ambiente e della scelta del cliente) fissato con apposita colla.

In questo modo e con questo tipo di costruzione del solaio, i rumori da impatto e da calpestio sulla pavimentazione vengono assorbiti e smorzati dal materassino in polietilene/poliestere, nel rispetto dei limiti di legge, garantendo l’ideale comfort acustico.

Impermeabilizzazione contro terra

 

L’impermeabilizzazione dei muri contro terra è realizzata con una doppia guaina bituminosa applicata a caldo in corrispondenza del punto di giunzione tra muratura e platea. Inoltre le basi di tutte le murature vengono ulteriormente protette con una banda butilica autoadesiva che garantisce elevata adesione e capacità di deformazione.

 

Isolamento termico e acustico

L’adozione di un isolamento termico ottimale consente innanzitutto di non consumare grandi quantità di energia. L’energia che non consumiamo non deve essere prodotta, conseguentemente la mancata produzione di inquinanti garantisce all’uomo e all’ambiente una miglior protezione. Ognuno di noi può contribuire attivamente alla protezione dell’ambiente. È con questo tipo di isolamento che si ottiene infatti un MAGGIOR COMFORT ABITATIVO A MINOR DISPENDIO ENERGETICO.

Le murature a sandwich sono progettate in modo da eliminare i “buchi acustici”, rendendo l’edificio ACUSTICAMENTE ISOLATO

Pareti Esterne

“La giusta protezione dal freddo, dal caldo e dai rumori”

 

rasatura a civile

lana di roccia freno al vapore pannello OSB lana di roccia

pannello OSB cappotto in celenit intonachino pannello in XPS

fissaggio in acciaio

guaina di impermeabilizzazione bituminosa guaina di impermeabilizzazione  autoadesiva struttura portante in legno lamellare GL24

 

Le pareti di tamponamento esterno “a sandwich” sono costituite (dall’esterno verso l’interno) da: • intonachino e rasatura armata con rete in fibra d vetro; • cappotto in celenit da 50 mm di spessore fissato meccanicamente alla struttura portante; • pannello OSB 3 da 15/18 mm d spessore; • struttura portante a telaio in legno lamellare ed acciaio, che garantisce elevata leggere77a ed elevata resistenza. Le intercapedini tra montanti e traversi del telaio strutturale sono riempite con lana di roccia per uno spessore di 160 mm. • pannello OSB 3 da 15/18 mm d spessore; • freno al vapore; • controparete rea1177con listelli in legno d’abete con sez. 40×60 mm, le intercapedini tra montanti sono riempite con lana di roccia per uno spessore di 40 mm.; • pannello in gessofibra da 12,50 mm. • rasatura a civile.

Il tutto per rea1177are un involucro altamente performante dal punto di vista termico U=0,15 W/m2k in totale assenza di ponti termici .

Pareti Divisorie interne

 

Spessore totale della parete 105 mm.

Struttura autoportante in legno di larice rosso 80×80 mm.

 

Le lastre di gesso rivestito (tipo D I secondo UNI EN 520) sono da 12,5 mm di spessore cad. La classe di reazione al fuoco secondo la norma UNI EN 13501-1 è A2-sl,d0. Il gessofibra fermaceli non contiene alcuna sostanza dannosa per la salute e l’assenza di colle esclude qualsiasi odore sgradevole: le lastre in gessofibra fermaceli sono un prodotto assolutamente naturale e rispondono alle direttive della biologia edile.

 

LE PARETI INTERNE SONO COSTITUITE DA: • 2 lastre gessofibra Fermacell da 12,50 mm. • struttura autoportante con listelli in abete bilama sez 80×80 mm. • pannello isolante in lana minerale da inserire nell’intercapedine tecnica tra i montanti della struttura metallica, spessore di 70 mm e densità 11,5 kg/m3.5.

 

Le lastre in fibrogesso e il pannello isolante in lana minerale hanno caratteristiche  tecniche che permettono di ottenere elevate prestazioni per quanto riguarda l’isolamento termo/ acustico. L’isolamento acustico tra le stanze interne è un fattore importante per il benessere abitativo.

Copertura Legno Lamellare

 

Con i nostri tetti ambienti caldi d’inverno e freschi d’estate.

Il tetto è molto importante in un edificio poiché oltre all’ovvia funzione di copertura contribuisce a mantenere condizioni ottimali di benessere termoacustico all’interno degli ambienti sia in estate che in inverno. Il tetto sarà realizzato dall’ interno verso I esterno con: • Struttura portante in legno lamellare di dimensioni e passo come da calcoli strutturali; • perline in abete m/f da 20 mm: • barriera al vapore; • lana di roccia ad alta densità sp. 80 mm.; • lana di roccia a bassa densità con morali sp. 60 mm. • Celenit N sp. 75 mm. • telo altamente traspirante • camera di ventilazione sp. 60 mm.; • pannello in OSB 3 sp. 15 mm: • Impermeabilizzazione mediante fornitura e posa in opera di uno strato di membrana bituminosa prefabbricata elastoplastomerica autoadesiva, del peso di 4,0 Kg/mq., tipo Minerai Selftene Tegola EP Polyestere, o similare, armata con tessuto di polyestere composito stabilizzato con fibre di velo vetro, avente una flessibilità a freddo secondo Norma EN 1109 pari a – 15°C. e con una finitura superficiale in graniglia minerale di ardesia colorata. La membrana sarà applicata “a freddo” per mezzo di adesione autogena al sottofondo di posa e con chiodatura di sicurezza in corrispondenza delle sovrapposizioni dei teli ed in sommità di falda.

Infissi Serramenti

 

I nostri serramenti in PVC uniscono funzionalità e sicurezza , innovazione e design. I serramenti in PVC riducono notevolmente i costi di gestione dell’edificio in quanto la struttura del profilo dotata di camere e guarnizioni permette di raggiungere un alto valore di isolamento termico. In zone residenziali particolarmente esposte all’inquinamento acustico, consentono di soddisfare esigenze di insonorizzazione specifiche. Il PVC rispetta l’ambiente in quanto è completamente riciclabile. I serramenti in PVC sono disponibili in diverse classi di resistenza all’effrazione, a seconda delle esigenze specifiche. I serramenti in PVC sono fatti per durare nel tempo ed offrono un’eccezionale resistenza alle condizioni atmosferiche avverse. Un’altra importante caratteristica è l’autoestinguenza: in caso di incendio il prodotto non propaga la fiamma garantendo così un’elevata sicurezza.

Dati tecnici

Isolamento termico Uw = 1,3 W/(m2K)*

Profili del telaio e dell’anta a 5 camere realizzati esclusivamente con l’impiego di materia prima vergine di classe A con profondità di telaio e battente pari a 70 mm e più stretto del 32%. Maniglia in alluminio posizionata simmetricamente sul montante mobile (il nodo telaio-battente misura 108 mm, la larghezza del montante mobile 112 mm). Tanta luce naturale e ampie vetrature alla moda grazie ad una maggiore superficie dei vetri rispetto ai profili tradizionali.

Canalina standard in acciaio zincato. Opzionalmente distanziatore a bordo caldo Swisspacer disponibile in diverse varianti di colore.

Colori Colori 33 pellicole renolit, su base bianca e marrone.

Rinforzo Innovativo posizionamento del rinforzo all’interno della camera che influisce sulla staticità e la stabilità del sistema. Camera di rinforzo piu’ ampia rispetto ai sistemi tradizionali attualmente disponibili sul mercato (acciaio di dimensioni 35 mm x 24 mm x 2 mm). Possibilità di impiegare un rinforzo tubolare nel telaio. In caso di rinforzo pieno i perni antieffrazione sono fissati al profilo in acciaio.

Guarnizioni Finestra dotata di un sistema di doppia guarnizione: esterna e interna in EPDM disponibili nei colori: nero, grigio e grafite.

Vetri Spessore della vetrocamera fino a 36 mm. Nella versione standard, vetrocamera singola con coefficiente di trasmittanza termica Ug = 1,0 W/(m2K) s in accordo con la norma PN-EN674. Possibilità di applicare vetrocamere con coefficiente Ug = 0,7 W/(m2K). Possibilità di impiegare lastre ad elevato isolamento acustico, temprate, stratificate, antisfondamento, decorative, a controllo solare.

Ferramenta MALO MULTI MATIC KS con due perni antieffrazione nella versione standard con rivestimento Silber-Look e avvallamenti lineari negli ingranaggi. I sistema appositamente progettato da Maco. Opzionalmente disponibili soluzioni in classe antisfondamento RC 2 e RC 2N. Finestra dotata di dispositivo di sollevamento dell’anta con blocco del posizionamento errato della maniglia. Microventilazione.

Possibilità di montare Serramenti in legno in alluminio/legno secondo la scelta della commitenza

Edilgreen sa Solution

ottima tenuta ai colpi di vento, nessuna rottura dei punti di chiusura, nessuna improvvisa ed incontrollata apertura dei serramenti e maggior sicurezza per chi abita la casa.

 

I serramenti sono verniciati, nel rispetto delle normative sull’inquinamento e sulla tossicità dei materiali, con vernici all’acqua di colore bianco a scelta della Direzione Lavori, Il sistema di oscuramento, previsto per tutti i serramenti dell’edificio, consiste in tapparelle avvolgibili (con motore elettrico) in metallo. Le zanzariere avvolgibili a rullo potranno, ad onere e cura del cliente, essere installate del tipo a rullo posate all’esterno del serramento.

IL VETRO “BASSO-EMISSIVO” Il vetro-camera dei serramenti è un altro punto fondamentale del sistema finestra per quanto attinente alle normative in materia di acustica e di risparmio energetico. Per soddisfare ampiamente il risparmio energetico ed il comfort abitativo abbiamo installato sui nostri serramenti un vetro-camera “bassoemissivo” (che disperde poca energia termica) Il vetro composto da quattro lastre, grazie ai fogli di polietilene che accoppiano le lastre da mm. 3 e mm. 4 risponde ai requisiti di sicurezza (in caso di rottura il vetro non va in frantumi), termica ed acustica. Inoltre una delle doppie lastre accoppiate, è trattata sulla faccia interna (verso l’intercapedine di gas argon) con un rivestimento metallico sottilissimo ed invisibile che permette ai raggi solari di penetrare dentro l’alloggio, riscaldare naturalmente ed allo stesso tempo di intrappolare il calore all’interno dell’alloggio evitando di disperderlo, consentendo quindi un notevole risparmio energetico rispetto ai comuni vetrocamera normalmente impiegati. Infine il GAS ARGON utilizzato per il riempimento dell’intercapedine del vetrocamera contribuisce considerevolmente ad aumentare le caratteristiche di isolamento termico del vetro stesso.

Portoncino Ingresso

 

CARATTERISTICHE ESTETICHE Tutte le unità abitative saranno dotate di portoncini blindati della ditta DIerre o Master con isolamento termico interno, dimensioni cm. 90×210, posati saldamente affrancati alla struttura murarla. saranno dotati di mezza maniglia interna e pomolo esterno in alluminio cromo-satinato. I portoncini avranno f nitura interna ed esterna con pannello di rivestimento cieco liscio di colore a scelta della committenza.

 

CARATTERISTICHE DI SICUREZZA I portoncini d’ingresso hanno grado di protezione antieffrazione in classe 3 secondo la norma europea UNI ENV 1627-1 e più precisamente presentano le seguenti caratteristiche: serratura con nucleo da cantiere a perdere; piastra di protezione antitrapano: n. 3 chiavi; scrocco; n. 3 chiavistelli in acciaio cromato per chiusura; n. 1 deviatore superiore per chiusura; n. 1 deviatore inferiore per chiusura; n. 2 cerniere in acciaio trafilato; n. 6 rostri fissi in acciaio cromato per chiusura; falsotelaio in lamiera d’acciaio con n. 8 zanche a murare; spioncino quadrangolare a 140°; cilindro per chiusura di servizio con pomolo interno; NOTA: La serratura principale è comandata da una chiave a doppia mappa, mentre il blocchetto “Mia” consente infinite sostituzioni della chiave senza cambiare l’intera serratura.

 

CARATTERISTICHE TERMO-ACUSTIHE Al fine di soddisfare i requisiti termo-acustici richiesti i portoncini sono dotati di coibentazione all’interno dell’anta in polistirolo ad alta densità, oltre che di una lama parafreddo a ghigliottina con discesa automatica nella parte inferiore dell’anta. Inoltre i portoncini sono dotati di guarnizioni hig-tech sui tre lati (laterali e superiore) con funzione di isolamento dagli spifferi e di barriera acustica ai rumori garantendo un abbattimento acustico pari a 42 Db.

Porte Interne

 

Le porte interne possono  del tipo scorrevole a scomparsa. Si tratta di un prodotto innovativo sia per il design, sia per le caratteristiche tecniche. Una porta con una linea giovane e pulita, curata in tutti i dettagli e caratterizzata da una grande versatilità.

La scelta di capitolato potrà essere fatta fra le seguenti finiture: neve, iceberg, conchiglia, creta, terra, dattero, tabacco, corda.

 

Dati tecnici

iceberg

dattero

conchiglia

 

creta

Anta Tamburata senza battuta, pannello spessore 44 mm, squadrata e bordata sui 4 lati. Complanare e reversibile. Stipite In legno di abete listellare e mostrine in MIDE Ferramenta Sono disponibili 4 tipi di ossidatura da accompagnare con la finitura prescelta: bianco, satinato, nichelato o a scelta della committenza .

 

 

Le porte interne sono della ditta Pivato Origine 33, o prodotto similare, saranno ad una sola anta a battente reversibile e/o scorrevoli ove previsto; saranno corredate di cerniere e maniglia in alluminio cromo-satinato. Si tratta di un prodotto innovativo sia per il design. sia per le caratteristiche tecniche. Una porta con una linea giovane e pulita, curata in tutti i dettagli e caratterizzata da una grande versatilità. La scelta potrà essere fatta fra tre diversi colori: tinto chiaro – tinto medio – laccato bianco

Il sistema di chiusura delle porte utilizza un magnete in sostituzione del classico “scrocco maniglia” delle normali porte. L’innovazione consente la chiusura della porta in maniera più dolce e silenziosa,

Ogni porta è realizzata con materiali di prima scelta rigorosamente selezionati e certificati. Inoltre questo tipo di porta è ecologico poiché la vernice applicata, veicolata ad acqua, nella fase della verniciatura non immette nell’atmosfera gli agenti dannosi.

Pavimenti e rivestimenti interni

 

I pavimenti della zona giorno e della zona notte (sono esclusi i bagni), sono prodotti da Skema, linea Living, modello Maxim L. I pavimenti stratificati Living privilegiano la praticità e non richiedono manutenzioni particolari.

La scelta di capitolato potrà essere fatta fra le seguenti finiture:

167 Rovere Crystal

175 Canadian Oak

Dati tecnici

168 Grey Oa NT

171 Dakota Oak

238 Nebraska Oa 11

240 Rovere Bristol

 

Modello Maxim L Marchio Skema Materiale Laminato stratificato Resistenza all’abrasione AC6 Resistenza all’impatto IC3 Resistenza al fuoco Cfl-sl Supporto HDF Water Resistant Uso 23 domestico e 33 commerciale Formato 205,2 x 19,8 cm Spessore 8mm

242 Rovere Loira

250 Rovere Senese

251 Rovere

 

Pavimentazione esterna

Tutti i pavimenti delle zone destinate a portico vengono rivestiti con piastrelle in gres porcellanato incollato al sottostante strato in sabbia-cemento. Il rivestimento previsto nel presente capitolato è il seguente:

 

Collezione Roxstonesgrip Marchio Caesar Materiale Gres porcellanato Colore SilverGrey Aspetto Effetto pietra Spessore 9 mm Formato 30 x 30 cm Resistenza R11 allo scivolamento

Impianto idrico sanitario

 

L’ impianto sarà alimentato   direttamente   dall’acquedotto   comunale   tramite   tubazioni in polipropilene ed il contatore generale sarà posizionato in apposito locale o pozzetto dedicato.

Le colonne di scarico, realizzate in materiale insonorizzante, sono posate all’ interno delle pareti e fissate a mezzo di collarini in gomma antivibrante per l’attenuazione di ulteriori rumori. Inoltre, per evit are le trasmissioni del rumore, tutte le colonne di scarico vengono , in corrispondenza del loro passaggio att raverso i solai, fasciate con pannelli in lana di vetro della ditta ISOVER articolo EKOSOL spessore cm. 1,5 al fine di isolare gli scarichi dalle strutture evitando la trasmissione e la propagazione dei rumori.

Impianto riscaldamento  climatizzazione

 

La produzione del calore sono affidati ad una pompa di calore della ditta IDROSISTEMI ThermiAir che nella fattispecie, viene alimentata elettricamente, sfruttando l’energia prodotta dall’ impianto fotovoltaico.

I vantaggi sono:

  • Rendimento fino a 4 volte superiore rispetto alla convenzionale caldaia a gas.

 

Il riscaldamento e raffrescamento è garantito da pannelli radianti posti su tutta la superficie di pavimento che riscaldano/raffrescano gli ambienti in modo uniforme e ottimale, senza innescare movimenti del ‘aria all’interno dei locali. La modesta differenza di temperatura tra la superficie calpestabile e l’ambiente non crea nessun tipo di disagio alla persona e chi ama farlo, può tranquillamente godere dell’ottima sensazione di camminare a piedi scalzi per tutta la casa.

L’irraggiamento adeguato e controllato, la distribuzione uniforme della temperatura e le basse velocità dell’aria fanno in modo che la temperatura si trasmetta e si propaghi ne l’ambiente in modo del tutto naturale creando un confort e un beneficio ottimale.

Il moderno sistema di riscaldamento a pavimento a bassa temperatura impiega pannelli termoisolanti di supporto  alle serpentine di distribuzione dell’acqua e tubazioni di altissima qualità, tali da garantire costanti le caratteristiche nel tempo e impedire fenomeni di incrostazione e/o di corrosione del e tubazioni.

La distribuzione dell’impianto verrà effettuata con il sistema a collettore posizionato in una

apposita nicchia a parete.

 

Impianto Climatizzazione

Motore tecnologico è la nostra esclusiva combinazione di impianti in un sistema compatto per vent ilazione meccanica controllata, condizionamento estivo, riscaldamento e produzione di acqua calda sanitaria con un minimo ingombro e a bassissimo consumo energetico.

 

L’aggregato compatto “KIT BOX” rappresenta la più evoluta ed integrata soluzione operante in ambito della ventilazione controllata con recupero di calore a tecnologia passiva e attiva con pompa di calore sull ‘aria di recupero. Questa innovativa tecnologia si presta idealmente per l ‘applicazione all ‘ interno di edifici a basso consumo energet ico ed è certificata dal prestigioso istituto PHI (Passive-House lnstitute) per le applicazioni specifiche negli edific i passivi. L’unità “KIT BOX” dispone di uno scambiatore passivo a flussi incrociati ad

alta efficienza, combinato ad un sistema attivo in pompa di calore capace di raffredda re e riscaldare l ‘aria immessa negli ambienti con contestuale recupero termico sull’aria esausta per la produzione di acqua calda sanitaria ad

Ventilazione attiva​accumulo con bollitore da 180 litri .

 

 

I​

 

 

​​​

 

 

 

Da recenti ricerche è emerso che l’inquinamento degli ambienti residenziali è più nocivo per la salute di quanto lo sia quello esterno. Migliorare la climatizzazione della casa significa migliorare la qualità della vita. Oggi si parla r11otto dell’inquinamento esterno dimenticandosi dell’importanza di curare soprattutto l’aspetto delle qualità dell’ambiente interno pur potendo essere l’aria di casa più inquinata e nociva di quanto si possa pensare e di quella esterna.

Oltre agli inquinanti esterni, infatti, all’interno di un edificio sono presenti degli altri agenti nocivi per i quali spesso se ne sottovaluta la pericolosità. E in particolare ci si riferisce ai pollini, agli acari e a le muffe presenti e contenuti nei tappeti, nelle tende o nel a moquette, oppure ad alcuni componenti nocivi presenti nei prodotti che abitualmente utilizziamo per la pulizia della casa.

L’importanza di mantenere elevata la qualità dell’aria che respiriamo è ancor più rilevante se

consideriamo che a stragrande maggioranza del nostro tempo lo trascorriamo in ambienti chiusi ovvero  nelle nostre abitazioni o in ufficio o in negozio.

Ogni giorno senza rendercene conto respiriamo pertanto mettiamo più aria al ‘interno di questi locali rispetto a quanta ne respiriamo all’esterno. Oltre alla qualità dell’aria è fondamentale valutare il micro-c lima interno, ovvero  valutarne le caratteristiche in termini di temperatura e di umidità relativa.

Dalle ricerche effettuate e dalle diverse rilevazioni ioni oggettive atte a valutare il comfort ìnterno di un abitazione è emerso che nella maggior parte dei casi presi in esame temperature rilevate sono troppo alte rispetto alla media ottimale per il nostro benessere (invernali di 20/21 gradi – estive di 22/24 gradi). Le conseguenze di una scarsa qualità dell’aria interna si riflettono sull’organismo umano attraverso tutta una serie di sintomi, come il bruciore  agli occhi e l’irritazione delle vie respiratorie, eritemi della pelle, e tutti dovuti all’azione sinergica di più fattori ambientali.

Per migliorare a qualità dell’ambiente interno siamo intervenuti sulla progettazione dell’edificio e sul risparmio energetico riducendo il più possibile il piano dei consumi.

Adottando e fornendo agli alloggi gli impianti di ventilazione meccanica controllata con recupero del calore viene assicurata l’immissione meccanica dell’aria nei locali “nobili” (zona giorno e zona notte) e l’estrazione dai servizi igienici e dalla cucina.

L’aria nuova viene immessa nell’abitazione per mezzo di una canalizzazione ione di immissione passando prima attraverso lo scambiatore di calore e venendo poi distribuita nel soggiorno e nelle camere. L’aria viziata estratta mediante le apposite bocchette dai locali con maggior tasso di umidità (bagni e cucina) attraversa lo scambiatore si purifica e cede il suo calore all’aria nuova immessa. Questo tipo di scambiatore permette di recuperare fino al 95% del calore dell’aria estratta.

 

 

 

I vantaggi di tali impianti sono:

 

Qualità dell’aria interna: l’aria nuova immessa è filtrata per eliminare gli inquinanti esterni (pollini, smog, polveri ecc. ecc.); così da essere più sana e pulita.

L’aria interna viene invece espulsa assieme agli odori domestici,  agli acari, alle polveri domestiche, senza necessità di dover aprire le finestre ,risultando quindi salubre  permettendoci una qualità di vita superiore.

 

Comfort termico:grazie allo scambiatore termico, il calore dell’aria espulsa dall’ alloggio viene ”recuperato”, infatti lo stesso viene ceduto dall’aria estratta a quella immessa dall’esterno, evitando di abbassare la temperatura interna dell’alloggio con conseguente risparmio energetico.

Inoltre si ottiene un elevato risparmio energetico in quanto non è più necessario aprire le

finestre per arieggiare i locali, bensì l’aria è costantemente ricambiata senza disperdere calore ed energia.

 

Comfort acustico:l’impianto è privo di ingressi d’aria diretti verso l’esterno, infatti grazie alla rete di tubazioni dedicata all’immissione dell’aria, non ci sono più aperture di facciata e ciò consente di ottenere un’eccellente performance acustica.

Inoltre potendo tenere le finestre chiuse si evita anche il fastidioso rumore esterno del traffico veicolare.

Impianto Elettrico

 

Ogni alloggio è dotato di impianto elettrico a doppio circuito (per corpi illuminanti e per elettrodomestici) costituito da condotti in tubo plastico incassato e conduttori in filo di rame isolato di adeguata sezione, realizzato secondo le vigenti normative.

Non sarà fornito alcun tipo di corpo illuminante per l’interno dell’alloggio.

Le scatole e le tubazioni di distribuzione verranno posizionate in modo da realizzare la predisposizione per la futura installazione di un eventuale impianto elettrico domotica (cavi e interruttori saranno realizzati per impianti tradizionali).

RIARMO AUTOMATICO DELL’ENERGIA ELETTRICA:

Ogni unità immobiliare sarà dotata di centralino della ditta GEWISS,modello RESTART, o similari, con differenziale (salvavita) a riarmo automatico (riattiva la corrente) in caso di interruzione fortuita di energia (temporali, sovraccarichi ecc. ecc.).

 

Quando salta la corrente a causa di un temporale o di uno sbalzo ditensione, RESTART con AUTO-TEST dopo aver verificato che non cisiano guasti all’impianto elettrico, riattiva in un solo minuto la corrente,​proteggendo la casa ed i dispositivi  elettrici. In caso di guasto all’impianto

-​elettrico, il differenziale toglie la corrente all’abitazione eliminando il rischio

di scosse elettriche. Con i normali  differenziali per essere sicuri che funzioni correttamente, si dovrebbe premere manualmente il tasto ”T” , almeno una volta al mese; con Restar Autotest   è garantita la sicurezza alle persone poiché esegue automaticamente il test ogni sette giorni, senza togliere la tensione all’impianto.

 

GESTIONE DEI CARICHI ELETTRICI:

Ogni unità abitativa, all’interno del centralino elettrico, è dotata inoltre di un modulo di gestione dei carichi di energia; tale sistema è in grado di gestire la potenza disponibile da contratto con l’ente erogatore (per esempio 3,00 kW) prevenendo i distacco del contatore come conseguenza di un sovraccarico causato dall’accensione contemporanea di più elettrodomestici.

Come indicato nello schema sopra riportato ad ogni apparecchio  (elettrodomestico) da controllare  sarà associato un “attuatore” gestito dalla centrale che permette di sconnettere e riconnettere .

 

Al sopraggiungere di un sovraccarico verranno scollegati uno o più e elettrodomestici  non disattivando quindi direttamente il contare ed evitando pertanto il fastidioso inconveniente di doversi recare nel locale contatori per ripristinare l’energia.

 

 

IMPIANTO ELETTRICO AREE ESTERNE:

L’impianto elettrico dei portici, delle terrazze e dei percorsi esterni sarà realizzato nel rispetto di quanto previsto dal progetto. Quanto ai portici e alle terrazze l’illuminazione sarà realizzata con corpi illuminanti a LED, le altre aree esterne ove previsto saranno illuminate con corpi illuminanti delle ditta DISANO, mode o FARO 4 provvisti  di lampade a basso consumo e certificati in zona 1 secondo le normative anti inquinamento luminoso.

 

Impianto telefonico

 

Sono previste cinque prese TELECOM, poste rispettivamente in soggiorno, camere e vano sottotetto.

La presa d’ingresso sarà fornita direttamente dalla Telecom, mentre le altre saranno della ditta

BTICINO serie LIGHT.

 

Impianto videocitofono

 

Sarà della ditta BTP modelo OPHERA del tipo vivavoce. La pulsantiera esterna sarà in corrispondenza dell’accesso pedonale, mentre il video ricevitore sarà installato nella zona giorno di ciascuno   alloggio. Il videocitofono OPHERA è quanto di più moderno e tecnologico si possa trovare sul mercato ed offre un grande vantaggio estetico e funzionale, infatti contrariamente ai classici ricevitori videocitofono e completamente incassato a muro e privo dell’antiestetica ”cornetta’ di ricezione.